Senza consenso – Jon Krakauer

  • 18-senza-consenso-jon-krakauerTitolo: Senza consenso.
  • Autore: Jon Krakauer.
  • Casa Editrice: Corbaccio.
  • Pagine: 372.
  • Genere: Letteratura Urbana.

“Noi giuria, scelta debitamente e impegnata sotto giuramento a pronunciarsi sulle questioni al centro della causa di cui sopra, depositiamo il seguente verdetto unanime: del capo d’imputazione di rapporto sessuale senza consenso, noi giuria all’unanimità, riteniamo l’imputato …” è in questi attimi che, per la vittima e l’imputato, il tempo si ferma, si congela lasciando quelle parole sospese sopra un baratro: colpevole non restituirà l’integrità sociale alla vittima, innocente non ristabilirà la reputazione dell’imputato.

Tra il 2008 e il 2012 la comunità di Missoula, nel Montana – USA, è stata sconvolta da 350 casi di violenza sessuale, probabilmente meno di quanti se ne siano realmente verificati e molti di più di quanti effettivamente siamo stati condannati.

Krakauer entra nel sistema giudiziario americano raccogliendo la testimonianza delle vittime, tramite la loro voce racconta i tragici fatti che hanno sconvolto le loro vite ma ancora di più il difficile e terribile percorso giudiziario, dalla preliminare visita di controllo medico con il Kit Stupro al rifiuto del procedimento giudiziario per approdare in un’aula di tribunale dove la figura di vittima e imputato, spesso, si mescolano facendo pendere la bilancia ora da uno ora dall’altro.

Giustizia? Difficile perché il dubbio tra colpevolezza ed innocenza può essere sciolto solo dagli attori, da una parte la vittima – ha subito la violenza o agisce per vendetta o attenzioni? – dall’altra l’imputato – ha commesso il fatto oppure è vittima lui stesso?.

Jon Krakauer racconta la storia di Missoula, di come la cittadinanza si schiera, del Campus della University of Montana, dove sono avvenute le violenze, della popolarità della squadra di Football dei Griz e del gran numero di giocatori coinvolti nei casi. Racconta della sofferenza delle vittime, racconta la frustrazione degli accusati, dei problemi di alcool, di droga e di popolarità.

Anche in questa opera, il giornalista investigativo Jon Krakauer, proietta il lettore nel tempo e nei luoghi descritti, come in Aria Sottile si viene proiettati sulla vetta del monte Everest in Senza consenso il lettore occupa un posto nell’aula del tribunale di Missoula spetta a voi decidere dove sedersi, dal lato della vittima o dell’imputato? La scelta spetta solo a voi.

Nell’attesa di scoprire il verdetto dei casi che Krakauer racconta il consiglio è quello di ricercare l’attenzione che la forza di un Tè Nero concentra nel suo infuso.

Roberto B.

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.